Girasole salato con spinaci, formaggio e prosciutto - SENZA GLUTINE


Alla fine, dopo mesi dalla loro apparizione in rete, ho ceduto anche io ai girasoli di sfoglia.

Ho scelto per il mio girasole un ripieno salato, a base di spinaci, formaggi e prosciutto cotto, così che potesse accompagnare la cena di ieri sera.


Il mercoledì è il giorno libero dai vari impegni dei bambini e l’arrivare a casa alle 17.00 mi ha permesso di impegnarmi in questa preparazione che non è proprio veloce.


Difatti, spesso si pensa che le torte salate possano necessitare poco tempo nella loro preparazione, ma ci si sbaglia, soprattutto se, come nel mio caso, la farcia non è stata preparata in anticipo.


Ma, come ho detto, era mercoledì e avevo tanto tempo a disposizione e, dopo la merenda dei bambini, mi sono messa subito all’opera!


La preparazione è stata lunga e, forse un poco laboriosa.

Tuttavia, l’aspetto alquanto scenografico ed il gusto del girasole valgono tutto il tempo impiegato.


Non mi resta che lasciarvi la ricetta e dirvi buon lavoro e buon appetito!

Girasole salato con spinaci, formaggi e prosciutto

Ingredienti - Dosi per 1 girasole

  • 2 confezioni di pasta sfoglia senza glutine, di forma rotonda

  • 650 gr di spinaci surgelati

  • 250 gr di ricotta vaccina

  • 2 uova

  • 50 gr di provolone dolce

  • 100 gr di mozzarella per pizza a cubetti

  • 4 fette di prosciutto cotto senza glutine

  • 2 spicchi di aglio

  • olio e.v.o. q.b.

  • sale q.b.

  • latte q.b.

  • semi di papavero q.b.

In caso di fruizione da parte di un celiaco, tutti gli ingredienti utilizzati devono essere certificati "senza glutine".

Preparazione

Per prima cosa ho preparato gli spinaci.

In una casseruola ho fatto scaldare 2 cucchiai di olio insieme a due spicchi di aglio tagliati per il lungo.

Ho quindi unito gli spinaci e seguito le indicazioni in busta per la cottura.

A cottura ultimata ho tolto gli spicchi di aglio, ho salato e lasciato asciugare a fiamma bassa il liquido rilasciato in cottura.

Quando gli spinaci sono apparsi asciutti ho spento il fuoco e lasciato raffreddare su un piatto; una volta raffreddati ho comunque strizzato gli spinaci a mano, perché perdessero l’acqua ancora contenuta.

A questo punto li ho tagliati grossolanamente a coltello e li ho uniti una ciotola alla ricotta e alle uova.


Ho poi tagliato il provolone e il prosciutto in maniera grossolana e li ho uniti al composto di spinaci. Ho unito anche la mozzarella e ho mescolato il tutto.


É arrivato così il momento dell’assemblaggio.

Ho srotolato il primo disco di pasta sfoglia.

Con l’aiuto di una tazza ho lasciato una lieve impronta che mi servisse da falsa riga per la disposizione della farcia.

Al centro dell’impronta della tazza ho disposto una prima dose di farcia.

Nell’anello esterno ho distribuito la restante farcia in modo tale che restasse un bordo di almeno un centimetro a margine del “bottone” centrale e lungo il bordo esterno; questo in particolare mi servirà per chiudere i due dischi, quindi usando un pennello l’ho inumidito con acqua.


A questo punto ho srotolato anche il secondo disco di sfoglia e, facendo un poco di attenzione, l’ho adagiato sul ripieno, in corrispondenza del primo disco.

Ho posizionato la tazza in corrispondenza dell’impronta, così che richiudesse in sé la farcia centrale e, facendo piano piano perché la sfoglia che ho usato non era molto elastica, ho cercato di sigillare il bordo interno, tra bottone centrale e petali del futuro girasole. Ho lasciato in posto la tazza in quanto mi servirà poi per tagliare i petali.

Ho quindi sigillato il bordo esterno utilizzando i rebbi di una forchetta.


Con un coltello affilato ho tagliato dapprima in quarti l’anello esterno; poi, per ogni quarto, ho intagliato 5 petali.

A questo punto, prendendolo delicatamente, ho ruotato di 45° ogni singolo petalo, facendo attenzione a girarli tutti nello stesso verso e senza staccarli dal centro.


Con un pennello ho inumidito di latte la pasta al centro della corolla di petali e distribuito su di essa i semi di papavero.


Ho messo in forno caldo, funzione statico, a 220°C per 10 minuti, dopodiché ho abbassato la temperatura a 200°C per 15 minuti ed, infine, ho continuato la cottura a forno ventilato a 175°C per 10 minuti.


A questo punto non resta che dire: buon appetito!!!


#panpagni #federica #ricetta #piattounico #salato #pastasfoglia #senzaglutine #glutenfree #spinaci #ricotta #formaggi #prosciuttocotto #buffet

RECENT POSTS