Pizza SENZA GLUTINE in teglia


Una delle più grandi paure legate al mondo del senza glutine era il non riuscire più a fare la pizza in casa.


In molti mi hanno detto che le farine senza glutine sono delle farinacce (e hanno ragione!!!), che è difficile farle lievitare, che gli impasti più temuti sono quelli salati.

In pochi mi hanno detto che continuano a fare la pizza in casa...e anche il pane, e pure che esiste una pasta madre senza glutine.


Mi sentivo su una giostra: mi girava la testa dal non capirci più un accidenti!

Per questo mi sono iscritta ad un corso di panificazione che si terrà a fine febbraio, per riuscire a capirci qualcosa.

Ma fino a fine febbraio io cosa faccio? Non faccio più la pizza? Nemmeno una piccola focaccia?


Però poi mi sono imbattuta nella persona giusta, quella che mi dice quello che volevo sentire: è vero che le farine sono difficili da usare, vanno reidratate molto di più, non hanno elasticità, lievitano bene al caldo, ma danno comunque buoni risultati. Mi dice che, lei che usa il senza glutine da molti anni, non ha mai mischiato farine diverse, che utilizza i mix già presenti in commercio.

Mi consiglia alcune marche.

Faccio miei alcuni suoi suggerimenti e faccio il mio acquisto.

E arriva sabato sera....la pizza...voglio provarci!


Come al solito mi affido alla macchina del pane, facendo molto conto alla lievitazione al caldo.

Per questo mio primo tentativo ho deciso di seguire la ricetta di Zero glutine 100% bontà delle sue Fruste senza glutine.


Che soddisfazione vedere quella massa bianchiccia gonfiarsi e che delusione scoprire, nel maneggiarla, che non ha un minimo di elasticità! Ho temuto di non cavarne nulla, ho pensato che fortunatamente avevo delle pizze pronte nel surgelatore!

Poi, invece, la magia: da stesa la pasta cominciava a gonfiarsi nuovamente!!!!

Che bello vederla crescere in forno e vedere che si colorava un pochino!

Che soddisfazione assaggiarla, sentirne la croccantezza e vedere il piatto dei bambini pulito in meno di un baleno!


Sono felice come una bambina la mattina di Natale!


Ora a voi la ricetta ed il procedimento.


Pizza in forno elettrico

Ingredienti - Dosi per 1 leccarda di pizza

  • 250 ml di acqua

  • 2 cucchiai di olio

  • 1 cucchiaino di sale

  • 1 cucchiaino di zucchero

  • 300 gr di farina NutriFree

  • 5 gr di lievito secco

  • 1 manciata di farnia di grano saraceno per infarinare la spianatoia

Queste dosi sono sufficienti per due persone, in quanto l'impasto non rende una teglia intera, ma un po' meno.


Preparazione

Nella vaschetta della macchina del pane verso tutti gli ingredienti, avendo cura di aggiungerli seguendo l’ordine dell’elenco sopra riportato.

Programmo poi la partenza della panettiera in modo che l’impasto sia pronto per l’ora che mi è utile, in genere per le 18.30.

La macchina del pane fà tutto da sola: impasta e fa lievitare per tre volte.

Quando l’impasto è pronto estraggo la vaschetta della panettiera e, dopo essermi unta le mani, tolgo l’impasto dal cestello e lo metto sulla spianatoia infarinata con farina di grano saraceno. L'impasto invece di essere elastico si strappa, nonostante sia alquanto appiccicoso. Faccio davvero fatica a ripulire la vasca della panettiera.

Sulla spianatoia infarinata con grano saraceno ridò forma e consistenza all'impasto.

A questo punto formo la pizza su un foglio di carta forno: con le mani nuovamente unte schiaccio dal centro verso l’esterno cercando di dare una forma rettangolare alla base della pizza.

Porto la teglia di pizza davanti al caminetto acceso: voglio usufruire del suo calore per far riprendere la lievitazione.

Quando vedo che si sta gonfiando nuovamente, farcisco col solo pomodoro (salando in superficie) e faccio fare una nuova breve lievitazione, di circa mezz'ora, durante la quale mi preoccupo di portare la temperatura del forno a 200°C, impostando al funzione "pizza".

Quando è caldo inforno per 9 minuti la pizza sulla leccarda del forno, che posiziono a metà altezza.


Passati questo intervallo di tempo estraggo la pizza e la farcisco: oggi metà ai würstel e metà funghi e würstel.


Inforno una seconda volta per 8 minuti, avendo cura di porre la parte della teglia che era verso il retro verso la porta del forno.


E ora buon appetito!


#panpagni #federica #ricetta #piattounico #pizza #impasto #lievitato #lievito #salato #bambini #kids #senzaglutine #glutenfree

RECENT POSTS